LEZIONE DI AMBIENTE AL DEPURATORE DI PONTREMOLI

Informazioni
Data aggiornamento pagina: 06-04-2023 alle ore : 12:26:02
Contatore visite: 625 hits

Una mattinata all'insegna dell'ambiente, per studiare il ciclo dell'acqua e scoprire come funziona la depurazione dei reflui: si è svolta oggi la visita di due classi dell'ultimo anno delle medie dell'Istituto Comprensivo Baracchini di Villafranca in Lunigiana presso il depuratore di Pontremoli. Una trentina di alunni, accompagnati dai loro insegnanti e scortati dagli addetti del Gestore idrico GAIA SpA, hanno potuto osservare le fasi di trattamento dei reflui e i vari comparti dell'impianto, facendo domande e approfondendo i temi di interesse. Presenti sul posto per dare il benvenuto agli studenti, la vice presidente di GAIA, Michela Consigli, insieme a Giuseppe Negrari dell'Ufficio Ambiente del Comune di Villafranca e all'assessore all'istruzione del Comune di Pontremoli, Annalisa Clerici. A margine dell'incontro i ragazzi hanno ricevuto i gadget di GAIA: la borraccia "Marina" plastic free e il libretto "Acqua in mente", con storie, leggende e buone pratiche per conoscere l'acqua e utilizzarla al meglio.

Ha dichiarato la vice presidente di GAIA, Michela Consigli: "Sono contenta di essere qui in Lunigiana in rappresentanza del Consiglio di Amministrazione e di tutta la Società. Questa area ad alta vocazione turistica impreziosisce con cultura e tradizioni il territorio gestito da GAIA e vogliamo impegnarci, qui come in tutti i comuni gestiti, a sostenere la riqualificazione di tutte le località, anche montane, attraverso l'efficientamento delle nostre reti e degli impianti e superando le criticità esistenti."

"Il depuratore di Pontremoli, oggetto della visita di oggi, negli scorsi mesi è stato ristrutturato globalmente, con un investimento di circa un milione e trecento mila euro, con l’obiettivo di migliorarne le performance depurative e razionalizzare l’intero funzionamento della struttura. Oggi siamo qui nella delicata veste di formatori: riteniamo che il sostegno delle iniziative finalizzate all'educazione dei ragazzi sui temi ambientali non sia un tema collaterale alla gestione del servizio idrico, ma una parte integrante della nostra missione. Il rispetto del territorio, l'adozione di comportamenti consapevoli passano dalla conoscenza dei processi concreti e del lavoro che c'è dietro a gesti semplici come aprire un rubinetto: i bambini e gli adolescenti di oggi devono essere informati perché possono fare tanto per invertire la rotta e promuovere un cambiamento significativo per il nostro pianeta effettuando scelte più responsabili. Siamo sicuri di trovare partner scrupolosi e attivi nelle amministrazioni che conoscono bene l'importanza dell'argomento e ci sostengono nelle iniziative, per questo li ringraziamo davvero molto."

L’impianto di depurazione di Pontremoli San Pietro è stato realizzato negli anni 80 a sud del centro abitato della città di Pontremoli, lungo la costa Ovest del fiume Magra, e tratta le acque reflue raccolte e convogliate da una rete fognaria di circa 13 km. Lo scorso anno l'impianto è stato sottoposto a importanti lavori di revamping, che hanno consentito di raggiungere una potenzialità di 6000 abitanti equivalenti, migliorando tutti i processi che vi si svolgono. In pratica i lavori hanno interessato tutti i comparti dell'impianto: il sollevamento iniziale, i pretrattamenti, l'ossidazione (realizzata con un letto poroso a microbolle), la chiarificazione dell'effluente (adesso condotta da un modernissimo sistema di ultrafiltrazione a membrana al posto dei vecchi sedimentatori secondari), e poi  la stabilizzazione aerobica dei fanghi e il sistema di disinfezione.
 
 
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, persone in piedi e attività all'aperto
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 9 persone, persone in piedi e attività all'aperto