Depuratore del Pollino: nuovi lavori pianificati contro odori

Informazioni
Contenuto pubblicato il 24-08-2021 alle ore 16:59:04 - Contatore visite :340 hits
Un significativo abbattimento delle emissioni odorigene e un globale miglioramento dei trattamenti terziari e dei processi biologici esistenti nel depuratore: ecco gli obiettivi primari degli interventi che GAIA effettuerà nei prossimi mesi sull'impianto del Pollino. I lavori, per un investimento di circa un milione e mezzo, sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione della Società con due delibere emesse poco prima della stagione estiva.

“Confidiamo che questi interventi siano una risposta alle segnalazioni che ci arrivano dai cittadini consapevoli anche della volontà, da parte di Gaia Spa, di risolvere le criticità che si manifestano sul territorio legate alla presenza dell’impianto. Da parte nostra proseguirà l’attività di controllo e monitoraggio nei confronti delle azioni che il gestore ha promesso” ha affermato Tatiana Gliori, assessore all’ambiente del Comune di Pietrasanta.

"Per contenere gli odori, la Società ha in mente di agire su molteplici comparti dell'impianto - ha spiegato il presidente di GAIA, Vincenzo Colle - Saranno costruite strutture per coprire sia la sezione di trattamento dei bottini sia i cassoni di raccolta del vaglio e delle sabbie eliminati dai reflui all'inizio dei trattamenti. Verranno inoltre installati 3 scrubber, particolari filtri in cui l'aria aspirata dai locali del depuratore attraversa strati di sostanze che trattengono le particelle odorigene, abbattendo drasticamente gli odori sgradevoli emessi dall'impianto. Il confinamento di queste sezioni e il trattamento dell'aria da esse aspirata consentiranno di ottenere un risultato ottimale dal punto di vista dell'abbattimento degli odori: stiamo lavorando in ascolto delle istanze delle comunità locali e per migliorare tutto il funzionamento dell'impianto."

Per quanto riguarda i processi, verranno ottimizzati i cicli alternati in tutte le linee biologiche mediante l’installazione di controllori di processo avanzati, che oltre a migliorare la performance depurativa consentiranno in parallelo di ottenere un considerevole risparmio energetico. Verranno adeguati i sistemi di allontanamento delle sabbie mediante un nuovo sistema di estrazione del tipo air-lift.  Infine, la grigliatura grossolana verrà sostituita da un trituratore a canale che, sminuzzando il materiale grossolano in arrivo, ne consentirà la raccolta attraverso il sistema di grigliatura fine posto più a valle. E' prevista infine l’installazione di un nuovo sistema di disinfezione a raggi UV con lampade in canale aperto, in sostituzione dell'attuale in condotte chiuse.

L'installazione degli UV partirà già a fine mese, mentre l'inizio del cantiere per tutto il resto dei lavori è previsto entro l'estate del prossimo anno, dopo la redazione del progetto definitivo attualmente in corso, l'ottenimento delle autorizzazioni e la redazione del progetto esecutivo.