GLI INTERVENTI NEL COMUNE DI VILLAFRANCA

Informazioni
Contenuto pubblicato il 21-12-2022 alle ore 09:54:30 - Contatore visite :162 hits
Sono molteplici gli interventi previsti dal Gestore idrico GAIA S.p.A. da realizzarsi nel Comune di Villafranca in Lunigiana, con l'obiettivo di potenziare l'intero sistema acquedottistico e migliorare il servizio erogato. Tali interventi, programmati nei prossimi mesi, consentiranno di superare le criticità relative alla mancanza di risorsa nei mesi più siccitosi e i fenomeni di torbidità alle sorgenti a seguito degli eventi piovosi.
Nello specifico, l’intervento più importante riguarda la sostituzione con potenziamento della linea di adduzione a servizio dell’acquedotto principale del Comune, nel tratto compreso tra il serbatoio di Monterole e il serbatoio di Casale Basso, per una lunghezza complessiva di circa 5 Km e un investimento previsto di oltre un milione di euro. Il primo tratto della lunghezza di oltre 1,5 Km, tra il serbatoio di Monterole e Ponte di Corlaga, è già stato realizzato, in contemporanea ai lavori per la posa della nuova tubazione a scopo idroelettrico, mentre per i tratti successivi, tra Ponte di Corlaga e Orturano e tra Orturano e Casale Basso, è in corso la progettazione.
 
Ulteriori interventi riguardano il potenziamento del sistema di filtrazione a servizio della captazione superficiale dell’Acquetta, che consentirà di migliorare la qualità dell'acqua erogata nella frazione.
Per le strutture di accumulo sono programmati per l’anno 2023 i lavori per il rifacimento del serbatoio di Merizzo, per un costo stimato di circa 150.000 euro.
 
Nell’ambito del Master Plan Acquedotto Lunigiana è inoltre previsto un più ampio riassetto e ristrutturazione complessiva dei sistemi acquedottistici comunali, che andrà ad interessare anche l’acquedotto di Fornoli, negli ultimi mesi oggetto di carenze idriche e di fenomeni torbidità. Tali fenomeni di torbidità sono connessi ai prolungati periodi di siccità, come quello trascorso, durante i quali i sedimenti alle sorgenti tendono ad accumularsi per poi essere trasportati dalle intense piogge, determinando temporaneamente la torbidità nelle acque captate. Per superare tali criticità della frazione, oltre agli interventi di manutenzione straordinaria delle infrastrutture, oggetto di continuo monitoraggio e pulizia, sono programmati, nell’ambito del Master Plan Acquedotto, interventi per integrare le locali fonti di alimentazione del sistema. In particolare tale integrazione passa attraverso il collegamento dell’acquedotto di Fornoli con i pozzi di Terrarossa, mediante la realizzazione di una nuova linea di alimentazione della lunghezza di circa 2,5 Km, così da sopperire sia alle eventuali mancanze di risorsa nel periodo estivo, in caso di siccità, sia di permettere la temporanea messa fuori linea delle sorgenti locali, in caso di torbidità, garantendo così una buona fornitura idrica, sia in termini quantitativi sia qualitativi, alla frazione.
 
Questi interventi, assieme a quelli già realizzati, di cui ricordiamo il progetto pilota per il monitoraggio dei consumi e il recupero delle perdite apparenti (200.000 euro) e la sostituzione di oltre 500 metri di distribuzione in contemporanea ai lavori di estensione fognaria che hanno riguardato via Primo Maggio, a monte del borgo di Filetto, consentiranno il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento del servizio in tutto il Comune. L'attenzione di GAIA verso Villafranca in Lunigiana resta dunque elevata, ed il Gestore è in continuo contatto con l'Amministrazione comunale per aggiornarla circa l'avanzamento degli interventi descritti.

Stampa