Al via i lavori per la nuova adduttrice a San Romano

Informazioni
Contenuto pubblicato il 14-11-2022 alle ore 16:54:30 - Contatore visite :111 hits
Sono iniziati i lavori di GAIA S.p.A. per la realizzazione di una nuova adduttrice di collegamento tra i serbatoi di Pianacci e Giappone nel Comune di Villa Collemandina, la centrale a Biomasse di Siram e località Villetta nel comune di San Romano in Garfagnana. L'investimento complessivo previsto è di 200.000 euro.

 Grazie alla collaborazione tra i due comuni, GAIA e l'impresa Siram, saranno effettuati interventi migliorativi che riguarderanno la riqualificazione della rete idrica esistente nel comune di Villa Collemandina e un nuovo tratto di collegamento tra le località Giappone e Villetta, fondamentale per le esigenze della centrale a biomasse gestita da Siram, che permetterà di superare definitivamente le difficoltà di alimentazione della località Cerreta, fino ad oggi rifornita tramite un sistema di pompe che spesso ha provocato disagi ai residenti.

"Con la definizione della convenzione e i lavori che ne derivano avremo un notevole miglioramento della qualità del servizio, un risparmio dei costi energetici e una più stabile e definitiva rete di approvvigionamento della località Cerreta" dice il Sindaco di San Romano in Garfagnana Raffaella Mariani. “Abbiamo impiegato diverso tempo per tenere conto delle esigenze di tutti i soggetti in campo ma oggi possiamo affermare con certezza che le risposte date potranno soddisfare tutte le richieste. Ringrazio i referenti della società GAIA, Siram e il Sindaco Pioli per aver compreso e condiviso con noi la risoluzione di annosi problemi e favorito la modernizzazione di un tratto importante della rete idrica locale”.

Il Presidente di GAIA Vincenzo Colle ha dichiarato: “Ancora una volta la sinergia tra gestore e enti locali porta ottimi frutti. Intervenire sul territorio non può mai prescindere da uno scambio continuo con i comuni e le realtà locali. Sono davvero molto soddisfatto del lavoro fin qui svolto dalle parti coinvolte, che ha consentito di programmare un progetto completo e ampio, finalizzato al miglioramento del servizio agli utenti.”

Stampa