Viareggio: avanti con il raddoppio del depuratore

Informazioni
Data aggiornamento pagina: 28-06-2024 alle ore : 10:58:39
Contatore visite: 163 hits

Proseguono i lavori di GAIA S.p.A. per il "raddoppio del depuratore" di Viareggio: il maxi progetto di revamping e di ampliamento dell’impianto prevede un investimento complessivo pari a 9 milioni di euro, con l'obiettivo di mettere in grado l'infrastruttura di gestire, con estrema flessibilità, anche i picchi di "extra lavoro" in arrivo nel periodo estivo, dovuto all'afflusso di turisti. L'avanzamento dei lavori è ben visibile dalla costruzione delle nuove opere, tra strutture in  cemento armato recentemente edificate e nuove strumentazioni, che costituiranno la nuova linea del depuratore, a potenziamento e supporto di quella già esistente. L'area su cui sorge la nuova linea è adiacente al depuratore storico ed è sita su un'area di circa  30.000 mq. Tutti i lavori si concluderanno per la fine del 2024.


L'impianto del futuro sarà capace di trattare efficacemente i carichi, anche a tutela delle acque di balneazione, e di lavorare in maniera sempre più sostenibile. L'intervento portato avanti da GAIA guarda all’ottimizzazione dei processi, incluso il potenziamento della disinfezione, ma anche all’abbattimento dei cattivi odori, al contenimento dei consumi energetici, alla riduzione dei costi di manutenzione.

INFO IMPIANTO

Il depuratore di Viareggio è ubicato in una zona rurale e dista meno di 3 km dal mare. L'impianto è a servizio di una rete fognaria di lunghezza complessiva di circa 156 km
Il Comune di Viareggio è una importante meta turistica che, durante la stagione estiva, vede aumentare notevolmente i propri abitanti. Questo comporta anche un aumento considerevole della portata e dei carichi in ingresso all’impianto di depurazione. Infatti, si stima che, rispetto ai circa 62.000 abitanti residenti durante l'anno, in estate la popolazione servita dal depuratore di Viareggio raggiunga i 90.000 abitanti.

INFO LAVORI

Tra gli interventi principali in corso d’opera:  Il potenziamento dei trattamenti preliminari e centralizzazione degli stessi in un’unica struttura all’interno della nuova area impiantistica;  la realizzazione di n.1 nuova linea costituita da n.1 selettore anossico, n.1 vasca a cicli alternati e da n.1 sedimentatore;  la costruzione di trattamenti terziari mediante l’adozione di filtri a disco; la realizzazione di una vasca di disinfezione aggiuntiva, nella quale prevedere l’installazione di un sistema di debatterizzazione a raggi UV immediatamente a valle dei filtri ed un trattamento ausiliario di disinfezione con acido peracetico, il cui sistema di stoccaggio e dosaggio sarà collocato sotto idonea copertura. Inoltre: la realizzazione di un biofiltro per il trattamento delle emissioni odorigene; l’utilizzo della vasca di accumulo del comparto biologico della linea MBR come vasca di denitrificazione e l’adeguamento dell’esistente vasca a cicli al fine di sfruttare al massimo le potenzialità del comparto di ultrafiltrazione. A corredo di tutto verrà anche aggiornata la componente impiantistica, strutturale ed elettrica.

Il lavoro svolto da GAIA sul depuratore di Viareggio si integra con tutte le opere di posa di nuove fognature sul territorio, laddove ancora mancanti, per oltre 10 km di rete.

Stampa